Newsletter Luglio 2016

newsletter-header

Stiamo davvero vivendo momenti difficili, attacchi terroristici, paura diffusa fra la gente, aumenta l’avversione verso una immigrazione che non si riesce più a gestire con regole che rispettino anche i diritti di chi è italiano. Siamo un popolo che ha sempre aiutato chi era in difficoltà, ma adesso si sono superati tanti limiti. Diciamo chiaramente che non possiamo portare l’Africa in Europa, non possiamo , non è possibile. I migranti che arrivano da Paesi in guerra sono meno del 20% ed a questi dobbiamo dare il massimo aiuto. Per aiutare gli altri dobbiamo investire nei loro Paesi, creare attraverso il lavoro, dignità e capacità di auto sostegno nei loro Paesi.

img

Karibuni continua ad investire, a creare lavoro, a dare dignità alle persone. E tanti giovani studiano grazie al sostegno a distanza ed ai supporti ad intere scuole. A Meru sta crescendo velocemente il villaggio Karibuni, totalmente finanziato con i fondi del cinque per mille. Don Peter mi diceva che sono decine le persone che ogni giorno aiutano questa opera, tanto entusiasmo, oltre 100 bambini già iscritti, ed entro pochi mesi dalla fattoria arriverà la gran parte del cibo per questi bambini. Questo è il SISTEMA KARIBUNI, un modello di cooperazione sempre più incisivo e solido. Forse fra chi ci legge ci sono persone che andranno in Kenya per le loro vacanze. Chi volesse passare una giornata a visitare le scuole, i dispensari e le fattorie dove potrà fermarsi a pranzare a..metro zero…tutta nostra produzione..

soggiornando a Malindi e Watamu
potrà contattare Jackson Kanai ,
responsabile locale di Karibuni scrivendogli
kanai@karibuni.org
oppure
+ 254712489163 + 254788856270

saremo ben lieti di farvi conoscere il mondo di Karibuni.

Da parte degli amici di Karibuni olus tanti tanti auguri a MAX e CRI.
Buone vacanze!!!