Newsletter Aprile Maggio 2017

Da poco tornati dal Kenya. Inaugurata  Tiziana nursery school, un asilo costruito tre anni fa da Action aid ed abbandonato a se stesso. Le autorità avevano deciso di chiuderlo perchè senza bagni, acqua , pochi banchi ed ancora una volta Karibuni coinvolta in questo salvataggio. Grazie agli sponsor Tiziana e Riccardo Fuochi in pochi mesi tutto nuovo, fatti i bagni, portata l’acqua ed a breve speriamo di poter dare ai quasi 100 bambini della scuola un pasto caldo al giorno. A Langobaya gli abitanti sono quasi tutti di etnia giriama ma da qualche anno un piccolo  gruppo di Maasai ha realizzato il loro villaggio. Vivono sulla strada dello Tsavo ma nessun rapporto con la gente locale. Abbiamo allora pensato di costruire un piccolo asilo che ospiterà metà bambini Giriama e metà Maasai. Abbiamo fatto una bella festa , il Chief della zona presente a testimoniare la grande importanza che le autorità danno a questo progetto di integrazione  e la scuola oggi è una realtà . Nasce così la Karibuni Maasai nursery school. Un bel successo.. il nostro modo di realizzare la parola integrazione… concretamente.

Ma ancora piove poco , troppo poco per dissetare la terra che ormai è sempre più polvere, che non produce più nulla, non cresce più nulla, gli animali non hanno erba a sufficienza e muoiono. Noi abbiamo perso nei mesi scorsi il 70% delle capre per mancanza di erba.

school

A Meru per fortuna don Peter non ha questi problemi , la sua parrocchia sempre piщ attiva e la visita della nostra Roberta ci ha confermato che la scuola, la fattoria ed il dispensario vanno davvero bene, anche questo realizzato con i fondi del cinque per mille. Quasi finita anche la st Patrick Academy a Kilili, fra poco oltre 400 ragazzi potranno frequentare la scuola che grazie ai fondi del cinque per mille ha potuto essere imbiancata, avere serramenti, banchi, bagni, tutto quello che da tempo mancava per poter essere utilizzata.

nursery

La situazione alimentare è quella che ci preoccupa di più. Ad oggi riusciamo a fornire 600 pasti al giorno ai bambini, tutta produzione delle fattorie, ma altri 400 bambini aspettano un aiuto, sperano che anche per loro un giorno arrivi un pasto caldo. Ma non ce  la facciamo . E’ la prima volta  dopo 12 anni  che sento l’impossibilità di dare risposte a queste emergenze. Ci vorranno dei mesi prima che il pozzo che finalmente sta dando acqua in modo continuo possa raggiungere le varie fattorie, ci vorrà tanto tempo prima che le piante da frutta possano dare con continuità frutta buona ed abbondante. Ci vorranno mesi, ma i bimbi  ci chiedono un aiuto OGGI, la fame non si può rimandare … il distretto dove noi operiamo è stato dichiarato .. EMERGENZA  NAZIONALE dal Governo, migliaia di persone sono alla fame, le grandi associazioni sono impegnate .. altrove.. e solo Karibuni e poche altre piccole organizzazioni stanno facendo il possibile. Un grazie a Rainbow International Onlus di Cuneo che ha deciso di condividere con noi il supporto ai bambini della st. Agnes di Malanga, almeno a breve potremo dare ogni giorno un piatto caldo. ..  chiedo a tutti gli amici che ci seguono un aiuto, lo chiedo a nome di quei bambini, dei loro genitori , a nome di chi ogni giorno con la maglietta di Karibuni cerca laggiù di dare aiuto, sostegno.

Ci sono tanti modi di affrontare questa emergenza: attraverso il sostegno a distanza che aiuterà non un solo bimbo ma la sua intera classe, aiutandoci a comprare delle mucche e capre per il latte, sostenendo le varie possibilità che offriamo attraverso il nostro sito. Non dimenticateci quando dovrete devolvere il vostro CINQUE PER MILLE…l’anno scorso abbiamo comprato il trattore, fatto nuove aule, sviluppato le fattorie, abbiamo fatto tanto… e vorremmo fare ancora di più… TU PUOI FARE LA DIFFERENZA… insieme possiamo portare ancora la speranza a  tanti bambini …. più SAREMO PIU’, FAREMO…

GRAZIE DI CUORE.

Gianfranco