Progetti realizzati

A Mida , due anni fa abbiamo iniziato con la costruzione della nursery  e del refettorio un ampio progetto che prevediamo di lunga durata. Il grande refettorio oggi è usato la domenica anche come cappella per celebrare la Messa in attesa della costruzione della nuova Chiesa. Dall’inizio , in accordo con la comunita’ ed il Vescovo di Malindi abbiamo deciso di dedicare il villaggio a P.Pio, alla fine del progetto una grande statua del Santo vegliera’ su Mida.  La nursery che ospita 150 bambini oggi è TOTALMENTE sostenuta dall’associazione che ,attraverso il sostegno a distanza, provvede al mantenimento alimentare dei bimbi con tre pasti al giorno, alle spese di gestione e manutenzione, al pagamento dei salari degli insegnanti, al materiale  scolastico. Ad alcune aule abbiamo anche applicato un sistema di grondaie canalizzate in una cisterna da 4000 litri per la raccolta dell’acqua piovana da utilizzare per i vari usi della scuola.Nel vicino dispensario abbiamo installato pannelli solari sia per illuminazione sia in previsione dell’acquisto di un frigo per la conservazione di vaccini. Una volta all’anno i medici di Karibuni visitano tutti i bambini per i quali è stata creata gia’ una scheda sanitaria.

Ad agosto sono stati inaugurati due nuovi progetti. La primary school che sara’ formata da 8 classi, per il momento aperte solo 4, per consentire ai piccoli dopo l’asilo di continuare nella stessa realta’ la scuola e un grande progetto agricolo di 30000 m2 dove sono stati piantati 500 piante di pomodori, fagioli, manioca, mango e 3000 casuarine. Obiettivo qui come altrove è quello di creare  le condizioni in un tempo abbastanza ragionevole , ma breve di autogestione delle scuole attraverso il lavoro dei campi e della nascita di cooperative per l’allevamento di capre e galline.

A Malindi due anni fa abbiamo realizzato un campo di basket per una scuola secondaria con l’aiuto di Fabio Fossati ex allenatore di Famila Schio, unica struttura nel raggio di 100 km per far giocare a basket in modo accettabile oltre 100 ragazzi. Sempre a Malindi presso l’ospedale generale acquisto di attrezzature per il reparto di fisiatria.

A Marafa e’ stata completato un’asilo per oltre 160 bambini con refettorio , cucina , shop per le mamme, il tutto attrezzato con impianto di raccolta di acqua piovana convogliata in un serbatoio da 5000 litri donato dai Rotary di Cantu’ ed Appiano Gentile.  A duecento metri nel locale ospedale che ha un bacino di utenti di oltre 60.000 persone con un unico medico, abbiamo realizzato,  prima il reparto di maternita’ con 6 posti letto , sala parto ed attrezzature varie, oltre ad un periodico rifornimento di medicinali, e poi abbiamo costruito uno splendido reparto di pediatria con 12 posti letto perfettamente attrezzato. Il Governo ha deciso , dopo i nostri interventi a Marafa , di garantire la presenza fissa di un pediatra che seguira’ i nostri due reparti, ed ha donato 30000 m2 all’ospedale per l’amplimento di nuovi reparti.

A Giis sulla strada per Marafa abbiamo costruito un  altro asilo per 90 bambini con l’aiuto del nostro testimonial Raul Cremona, di Iveco e delle classi del 52 53 53 di Como.

A Langobaya sono state costruite le prime aule di una scuola secondaria che completata ospitera’ 400 studenti , adiacente alla scuola è in costruzione un grande laboratorio per insegnare arti e mestieri. Agli studenti migliori Karibuni offrira’ borse di studio per l’accesso all’universita’, un modo per invogliare a studiare, a preparare una nuova classe dirigente per le varie comunita’. Anche qui in via di completamento la costruzione di altri due asili.

A Malanga infine, e’ stato costruito, in una zona veramente molto povera e disagiata, un asilo  per 100 bambini.

Nel Kajado regione arida , tutta abitata da tribu Maasai, insieme ad AMREF Karibuni ha realizzato una progetto con 10 pozzi d’acqua e 10 serbatoi da 5000 litri che dara’ acqua potabile ad almeno 6000 persone.